Disa

Generalità

A questo genere appartengono circa 130 specie terrestri (altre fonti parlano di oltre 160 specie) con fusto erbaceo e radici a tubero di forma ovoide più o meno oblungo, sono originarie dell’Africa tropicale principalmente in Sud Africa, Madagascar e isole vicine.
Caratteristica di questo genere è la forma del fiore con i tre sepali liberi dalle grandi dimensioni e dai colori vivacissimi nei vari toni del color rosso, più raramente in altri colori.

Nei climi caldo/temperati queste orchidee sono poco diffuse in quanto la loro coltivazione richiede freddo e alta umidità crescendo esse nei pressi di torrenti e ovunque vi sia acqua in movimento.

Disa Uniflora

Disa Uniflora

Specie che si trova sulle montagne del Sud Africa fino a 1000 metri di altitudine presso torrenti, cascate e tutti i luoghi dove vi sia acqua in movimento. Lo stelo fiorifero lungo fino a 30 centimetri porta da 1 a 3 fiori, raramente di più e compaiono nella stagione invernale e primaverile ed sono di lunga durata; il colore tipico è rosso brillante, ma vi sono varietà carminio, arancio, rosa e persino gialli, per questo motivo la D. uniflora viene largamente usata per ottenere ibridi. Per la coltivazione attenersi a quanto scritto per il genere.

Disa Aurata

Disa Aurata

Questa graziosa piccola specie dai fiori giallo brillante si rinviene nella Provincia del Capo in Sud Africa nelle zone tipiche di questo genere.
Per la sua coltivazione attenersi a quanto detto per il suo genere avendo cura di utilizzare per le bagnature solamente acqua piovana priva di cloruri e altri sali ed esporre per qualche ora alla luce diretta del sole nebulizzando acqua e fornendo una buona ventilazione allo scopo di evitarle colpi di calore che possono danneggiarla irreparabilmente.

Come annaffiarle

Questo genere non sopporta i sali minerali e i prodotti calcarei anche in minima quantità, è assolutamente obbligatorio usare acqua piovana oppure acqua purificata con processi osmotici come quella venduta per gli acquari, come ultima alternativa usare acqua minerale a basso contenuto di sodio e calcio.

Substrato

Le Disa sono piante terrestri, ma non è facile creare un miscuglio adatto a questo genere, anche perchè le opinioni dei coltivatori e dei collezionisti sono diverse. Non esiste un unico substrato adatto a questo genere quindi noi consigliamo, in mancanza di esperienza diretta, questi due composti alternativi:

Complesso:

1 parte di torba
1 parte di lapillo vulcanico minuto o perlite o sabbia ghiaiosa di fiume
1 parte di sfagno triturato
1 parte di fibra di cocco o di palma o corteccia minutissima

Semplice:

1 parte di perlite
1 parte di sfagno

É molto importante che il substrato non resti mai asciutto e che nel caso di utilizzo di sabbia, questa non sia di roccia calcarea.
Consigliamo un vaso di terracotta che mantiene l’umidità del substrato più a lungo rispetto ad altri tipi di vasi.

Temperatura

Temperatura

Inverno
min 3°-5°

Estate
min <14° max 18°-22°

Umidità

Umidità

70-85%

Composto sempre umido umidità ambientale 70-75%

Annaffiatura

Annaffiatura

Acqua piovana

Ventilazione

Ventilazione

Aria in movimento
quando possibile tenerle all’aperto

Fertilizzazione

Fertilizzazione

Sconsigliata!

Non sopporta sali minerali e prodotti calcarei anche in minime quantità