Varese Orchidea 2017 – Racconto

Dal 1 al 3 settembre 2017 si è svolta la decima edizione di Varese Orchidea presso l’Agricola. Varese Orchidea attira ogni anno molti appassionati e curiosi delle orchidee, è un’occasione per confrontarsi e ammirare notevoli esemplari portati in mostra da espositori certificati nazionali e internazionali. Quest’anno è stato scelto come tema “l’arrampicata delle orchidee”, che ha messo ben in evidenza tutti gli esemplari esposti; l’allestimento con le corde ha decorato la parte centrale dello spazio espositivo e ha voluto evocare la strategia con cui le orchidee nella loro evoluzione hanno imparato ad arrampicarsi sugli alberi per trovare la luce all’interno della foresta.

Valeva la pena visitare la mostra per alcune chicche in esposizione, tra cui un esemplare molto importante di Coelogyne Odoardii di grandi dimensioni, due esemplari di Grammatophyllum measuresianum, originario delle Filippine e parente dell’orchidea più grande del mondo.

Tra le varie orchidee in esposizione era presente anche la Schomburgkia tibicinis, orchidea che vive in simbiosi con una specie di formiche, che per ospitarle ha trasformato il suo fusto rendendolo cavo in modo che ci possano abitare. Inoltre era presente un enorme esemplare di Phragmipedium Sorcerer’s Apprentice tetraploide, organismo che ha 4 copie del corredo cromosomico anziché 2, che solitamente da origine a fiori con dimensioni doppie rispetto al comune diploide. È stato molto apprezzato il nostro sportello “SOS Orchidee”, anche quest’anno il nostro team ha aiutato gli appassionati e le loro orchidee in difficoltà rispondendo a dubbi e curiosità, effettuando interventi di rinvaso.

ALAO rimgrazia Agricola Home & Garden per aver collaborato attivamente alla buona riuscita dell’evento e i Florovivaisti Varesini per aver supportato la manifestazione con il loro presidio. Ringrazzia soprattutto tutti i soci volontari che hanno collaborato in un’atmosfera serena, che hanno reso possibile il nostro evento più importante.

Varese Orchidea 2017, nonostante le aspettative a ribasso e i prognostici non sereni per il ridotto numero di espositori, si è rivelata comunque un successo.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*