Varese Orchidea 2014 – Racconto

a cura di Francesca Castiglioni

L'evento

L’esposizione internazionale “Varese orchidea 2014” si è svolta nuovamente in sala Campiotti, nel cuore della città giardino, dando possibilità alla maggior parte delle famiglie varesine di poter ammirare questi fiori, espressione della cura, del lavoro e dell’amore per le orchidee.
L’inaugurazione di quest’anno è stata più informale per mettere in risalto i produttori delle orchidee, fiore significativo per la Provincia di Varese.
Sono prodotti di nicchia di una bellezza incredibile.

Una manifestazione ancora una volta internazionale, con produttori varesini, francesi e olandesi, tutti grandi coltivatori ma anche grandi collezionisti.
Un buon produttore non lo può essere se non è anche un ottimo coltivatore e collezionista, la loro passione permette di avere delle eccellenze. Esempio di tutto ciò sono gli esemplari che sono stati esposti, di notevoli dimensioni, qualità e bellezza, rare da vedere.
Durante la manifestazione abbiamo proposto nuovamente la mostra filatelica, collezione di una nostra socia storica, tutti i francobolli a livello mondiale che sono stati emessi con oggetto le orchidee. È una curiosità nella curiosità, probabilmente l’unica collezione di francobolli così specializzata in un tema.

Ormai “Varese Orchidea” è un appuntamento ricorrente, dovuto e voluto nuovamente dato il successo dello scorso anno. È un appuntamento che i cittadini di Varese e gli appassionati attendono, cercheremo di mantenere l’impegno anche in futuro.

Il prossimo anno tutti si aspettano di lanciare nuovamente questa manifestazione all’interno dell’Expo2015. Noi avremmo grandi idee, grandi possibilità, abbiamo la fortuna di conoscere i rappresentanti di una delle più prestigiose raccolte di orchidee al mondo, la raccolta di orchidee del Senato della Repubblica Francese. Bisogna riconoscere agli enti interessati che stiamo avendo un momento di assoluta non definizione dei luoghi e dei compiti, però, francamente i tempi nella tipica tradizione italiana cominciano ad essere corti.

Da due anni facciamo fronte a tutto questo come volontariato e con mezzi propri, anche a causa di errori nostri. Francamente non si può andare avanti con un sistema generale che crede che si possano fare le nozze con i fichi secchi. Solo i funzionari della Camera di Commercio, a cui siamo grati, ci hanno aiutati a mettere in piedi anche quest’anno “Varese Orchidea” nonostante tutte le difficoltà del momento.

Stiamo vivendo un momento difficile, nella storia proprio in questi momenti il fiore è sempre stato un simbolo di speranza, di bellezza e di qualità. Per questo motivo la Camera di Commercio aiuta questo tipo di eventi, modo piacevole per vedere un futuro migliore. Oltre a un messaggio di speranza, è anche un messaggio di lavoro. Un grazie veramente speciale alla Camera di Commercio di Varese, soprattutto alla Dottoressa Vescovo, ente che ogni anno ci permette di fare questa manifestazione in stupende location.

La nostra tradizione

La nostra associazione, pochi lo sanno e lo rammentano, è storicamente varesina. Varese è sede storica di gran di coltivatori e amatori di orchidee, anche di ibridatori. È davvero una tradizione che stiamo cercando di portare avanti nonostante tutte le difficoltà, nonostante sia formata soltanto di volontari. Un altro grazie di cuore a tutti i soci ALAO volontari che hanno aiutato e collaborato permettendo tutto questo.

Il prossimo anno sarebbe bello poter fare di più, noi siamo a disposizione.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*