Varese Orchidea 2012 – Racconto

Come tradizione la nostra associazione ha organizzato la mostra mercato che si è svolta nei giorni 7-8-9 Settembre presso la Villa Ponti di Varese nella adiecente villa napoleonica con la consueta collaborazione dell‟assessore dottor Specchiarelli della Provincia di Varese e con la fondamentale organizzazione della Camera di Commercio di Varese che ha messo a disposizione la locazione della mostra stessa.

La mostra ha avuto un ottimo successo di pubblico assai maggiore di quelli avuti negli anni precedenti, con grande soddisfazione di chi ha contribuito alla realizzazione di questa manifestazione. Determinante, per la riuscita della manifestazione, è stato il battage pubblicitario che la Camera di Commercio ha effettuato utilizzando i media e Internet oltre agli strumenti di diffusione tradizionali usati dalla nostra associazione. La mostra era configurata in modo da offrire un ampio spazio dedicato alla mostra vera e propria costituito da un salone molto grande e luminoso come si vede dall‟illustrazione, mentre la zona di vendita al pubblico offriva uno spazio ben maggiore rispetto agli anni precedenti.

A completamento della mostra vi era la consueta mostra fotografica e i pannelli con la collezione filatelica con francobolli raffiguranti orchidee di tutto il mondo della nostra socia Giuseppina Pollini.

Nell‟area della mostra c‟era anche uno spazio per la nostra associazione con i migliori soggetti di orchidee dei nostri iscritti, tra i quali spiccavano sopra tutti una ventina di esemplari di Vanda di Natali; la nostra associazione era poi presente con uno stand dove si trovavano i consueti materiali utili alla coltivazione delle orchidee, una grande numero di testi del settore e il solito personale pronto a fornire assistenza tecnica e personale ai visitatori che normalmente richiedono ogni sorta di consiglio sulla coltivazione delle orchidee comprendente un pronto soccorso per le piante sofferenti o bisognose di rinvasi.

Alla mostra hanno partecipato due espositori italiani e tre stranieri: Pozzi e Riboni di Varese, Rianne Wubben e Graziano Marongiu dalla Francia e Gerard di “MM Orchidées” dal Belgio, tutti hanno messo in mostra specie rare e inconsuete. Una importante novità di questo anno è stata la presenza di uno stand di gioielleria che proponeva oggetti di oreficeria quali collane, orecchini, anelli ed altro ricavati da orchidee ricoperte d‟oro e di smalti; lo stand è stato allestito da Valerie Lavault di Parigi che molto probabilmente diverrà una presenza fissa per il futuro.

L‟inaugurazione ufficiale della manifestazione si è avuta Giovedì 6 Novembre alle ore 19.00; erano presenti oltre alle cariche ALAO, anche il presidente della Camera di Commercio Bruno Amoroso, il sindaco di Varese Attilio Fontana, funzionari della Provincia di Varese, lo stesso dottor Specchiarelli; erano naturalmente presenti molti inviati dalle televisioni e giornalisti a documentare l‟avvenimento.

Dopo l‟inaugurazione, con il consueto taglio del nastro e discorsi di circostanza, è stato offerto agli intervenuti un rinfresco davvero vario e assai gradito per l‟alta qualità degli snack, dei formaggi dei dolci e dei vini tutti prodotti tipici della provincia di Varese. Insieme alla mostra l‟ALAO ha organizzato un programma con varie manifestazioni culturali collaterali come una serie di conferenze e di corsi di coltivazione riguardanti le varie tecniche.

Fra le conferenze segnaliamo quella di Alessandro Valenza sulle nuove tecniche di coltivazione, quella del professor Walter Rossi dell‟Università dell‟Aquila riguardante le orchidee e altri aspetti naturalistici della Sierra leone, quella di Paolo Laghi del GIROS (Gruppo Italiano Ricerca Orchidee Spontanee) sull‟introduzione alle orchidee spontanee d‟Italia ed infine quella del professor Achille Ghidoni dell‟Università dell‟Insubria che aveva per tema le orchidee regine del mondo vegetale; di questi argomenti tratteremo degli articoli specifici nei prossimi bollettini. I corsi di coltivazione tenuti da soci ALAO hanno avuto per tema la coltivazione delle Phalaenopsis, la coltivazione delle orchidee da temperatura calda, quelle da temperatura fredda e quali orchidee tenere in casa e come coltivarle.

Non possiamo dimenticare che avvenimenti, come questo organizzato dall‟ALAO, non potrebbero esistere se non ci fosse, oltre all‟opera del consiglio direttivo della associazione, la fattiva e immancabile disponibilità a collaborare dei nostri associati e fra i tanti ci sembra doveroso citare i soliti noti, vale a dire Francesca Castiglione, Claudia Chiesa, Boris Filippini e Marco Torretta che non mancano mai ad intervenire in aiuto tanto prezioso quanto fondamentale, per questo motivo li ringraziamo pubblicamente.

In una manifestazione di questa importanza non poteva mancare la premiazione del migliore esemplare di orchidea, quest‟anno di „Best in Show‟ ne sono stati assegnati due, uno è stato assegnato dall‟associazione ALAO e il secondo dalla giuria AIO composta da cinque giudici presieduta da Guido Diana, presidente dell‟associazione stessa; i premi assegnati sono andati a un esemplare di Aerangis mystacidii da parte dell‟ALAO ed ad una Vanda da parte dell‟AIO, entrambi gli esemplari sono stati esposti da Riboni Orchidee di Varese.

Va infine segnalato che una dozzina di premi sono andati ad un bellissimo gruppo di Vanda di Natali. Presentiamo una serie di immagini dei migliori esemplari in mostra che hanno ricevuto premi e menzioni.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*