Varese Orchidea 2009 – Racconto

Organizzata dalla nostra associazione la mostra mercato che si è svolta nei giorni 6-7-8 Novembre presso Villa Recalcati sede della Provincia di Varese ha avuto un ottimo successo di pubblico, tanto che l‟assessore dottor Specchiarelli ha subito preso la decisione di riproporre l‟evento anche per il 2010, molto probabilmente in sede diversa e più ampia e in tempi anticipati in modo da permettere un allestimento della mostra in aree esterne.

La mostra era configurata in modo da offrire un ampio spazio dedicato alla mostra vera e propria separato dalla zona di vendita al pubblico. Alla mostra hanno partecipato due espositori italiani e tre stranieri: Pozzi e Riboni di Varese, Rianne Wubben e Graziano Marongiu dalla Francia e Gerard di “MM Orchidées” dal Belgio, tutti hanno messo in mostra specie rare e inconsuete.

Da parte dell‟ALAO si è allestito uno stand con i materiali utili a fornire assistenza tecnica e tutti gli utili consigli che i visitatori normalmente richiedono; oltre a questo, anche l‟ALAO, ha allestito una piccola area di mostra con piante fornite dagli associati. L‟inaugurazione ufficiale della manifestazione si è avuta Giovedì 5 Novembre alle ore 17.00; erano presenti oltre alle cariche ALAO, anche funzionari della Provincia di Varese e il dottor Specchiarelli che ha fortemente voluto questa manifestazione; erano naturalmente presenti molti inviati dalle televisioni e giornalisti a documentare l‟avvenimento.

Durante l‟inaugurazione è stato anche presentato il libro “Orchidee” edito da De Agostini e scritto dal nostro Presidente Viganò insieme con altri collaboratori dell‟ALAO. Dopo l‟inaugurazione, con il consueto taglio del nastro e discorsi di circostanza, è stato offerto agli intervenuti un rinfresco davvero vario abbondante assai gradito.

Insieme alla mostra l‟ALAO ha organizzato un programma con varie manifestazioni culturali collaterali come una serie di conferenze tra le quali le consuete riguardanti le varie tecniche di coltivazioni ed altre più specifiche che troverete negli articoli contenuti in questo bollettino. La mostra, oltre alle piante di orchidee, offriva una mostra filatelica della nostra associata Giuseppina Pollini con francobolli e buste di prima emissione da tutto il mondo riguardanti le orchidee e una mostra fotografica con fotografie in formato A4 di primi piani di orchidee.

L‟avvenimento della mostra ha dato l‟occasione all‟A.I.O. di indire una assemblea dell‟associazione con l‟intervento di delegati da tutta l‟Italia durante la quale si è discusso, tra i vari argomenti all‟ordine del giorno, anche sull‟attività futura dell‟A.I.O.

Non possiamo dimenticare che avvenimenti, come questo organizzato dall‟ALAO, non potrebbero esistere se non ci fosse, oltre all‟opera del consiglio direttivo della associazione, la fattiva e immancabile disponibilità a collaborare dei nostri associati e fra i tanti ci sembra doveroso citare i soliti noti, vale a dire Francesca Castiglione, Claudia Chiesa, Boris Filippini, Marco Betancourt, Marco Torretta e Chiara Tieghi che non mancano mai ad intervenire in aiuto tanto prezioso quanto fondamentale, per questo motivo li ringraziamo pubblicamente.

Molto interesse hanno suscitato tra il pubblico le conferenze che hanno visto la presenza di circa cinquecento persone in totale, suddivise in cinque sessioni tenute da Sandro Sartorio per la coltivazione del genere Paphiopedilum e altri generi a coltivazione in ambiente “freddo”, Vito Viganò per la coltivazione del genere Phalaenopsis, Alessandro Valenza per la cultura in vitro, Peter Simon del Centro Flora Autoctona della Regione Lombardia per la conservazione delle specie spontanee e il professor Alberto Fanfani per le forme e i colori delle orchidee; per alcuni argomenti sarà dato ampio spazio in articoli contenuti in questo bollettino.

In una manifestazione di questa importanza non poteva mancare la premiazione del migliore stand espositivo e dell‟esemplare “Best in Show‟, quest‟ultimo assegnato sia all‟espositore che all‟associato ALAO vincenti. La giuria era composta da cinque giudici A.I.O. presieduta da Guido Diana, presidente dell‟associazione stessa ed i premi assegnati consistevano in un‟acquarello di una nota artista ungherese per il migliore stand che è stato aggiudicato a Gerard di „MM Orchidées‟; l‟esemplare di orchidea „Best in Show‟ è stato attribuito a un Dendrobium smilliae di Rianne che si è aggiudicata un magnifico trofeo di Swarowski rappresentante un‟orchidea

ed infine il miglior esemplare esposto da un associato è stato aggiudicato ad un esemplare di Pteroceras semiteretifolia di Vito Viganò al quale è stato assegnato un‟altra orchidea Swarowski; la scelta dei migliori soggetti non è stata facile da come si può dedurre dalle fotografiechedi seguito riportiamo.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*