Un sito da segnalarvi

Fra i molti siti che si trovano in internet voglio segnalarvene uno in particolare che trovo possa essere di comune utilità, se non per acquisti ma per vedere i materiali utilizzati in america in fatto di coltivazione di orchidee. Il nome del sito è www.repotme.com, ha da pochi mesi preso il via, con un’attività commerciale specializzata nei composti per orchidee, creato e sviluppato dalla famiglia Shapiro.

Il signor e la signora Shapiro sono membri delle principali associazionie di orchidologia americane, AOS, IPA, SOA, e molte associazioni locali degli Stati Uniti, hanno deciso di investire in questa attività grazie alle molteplici richieste e segnalazioni che ricevevano da tutti gli appassioanti che erano alla ricerca del giusto composto per le loro piante, persino da professionisti che volevano migliorare i loro risultati di coltivazione.

Il portale è di chiara interpretazione commerciale, suddividendo per categorie le diverse fasce di prodotti proposti. L’hobbista può scegliere tra una lista di 35 differenti materiali di qualità per la preparazione personalizzata del composto desiderato. C’è un minimo peso da dover ordinare, il sito si riferisce ad una quantità minima di 12 mestoli. Oltre alla possibilita di scegliere “a la cart” ci sono delle confezioni di composti create per i principali diversi generi che l’esperienza di Shapiro ha messo a frutto durante gli anni di coltivazione nelle sue serre.

Hanno potuto sperimentare che i Dendrobium preferiscono una miscela rocciosa,mentre le giovani phalenopsis crescono meglio in una miscela a base di sfagno. Un grosso coltivatore che non era soddisfatto dei risultati con il genere paphiopedilum si rivolse a loro per effettuare dei test. Scoprirono che aggiungendo pezzetti di marmo bianco e aliflor al composto usato i paphio ebbero una notevole ripresa di crescita.

Molti sono stati i fattori considerati per la preparazione dei composti:il genere di orchidea, la grandezza della pianta, l’età, la grandezza delle radici, il tipo d’acqua, ventilazione dell’ambiente, quanta luce assorbe, tipo di riscaldamento, tipo di vaso, se plastica o altro, insomma nulla è stato lasciato a caso o trascurato. Il risultato lo potete vedere voi stessi dalla lista del materiale che ha selezionato sul sito, avete anche la possibilità riprovare il loro composto universale che hanno chiamato Sixteen, perché è ottenuto dall’unione di 16 ingredienti diversi.

Il sito offre anche una selezione di prodotti attinenti alla coltivazione delle orchidee, includendo il fertilizzante Feed Me!, l’ultimo ritrovato americano, ed inoltre troviamo anche diversi modelli di luci artificali, vasi di diversi materiali come ceramica,coccio,plastica,fibra, supporti di coltivazione in diversi materiali, cestini,zattere,sugheri e altro ancora.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*