La scomparsa di ROBERT LOUIS DRESSLER

La notizia della scomparsa di Robert Louis Dressler (1927-2019) ha sconvolto il mondo orchidofilo in generale.

Difficile parlare di un personaggio che ha lasciato una traccia così indelebile come il dottor Dressler, non solo come scienziato ed esploratore, ma soprattutto come orchidofilo.
Nato nel Sud della California, si è laureato in Biologia alla University of Southern California e ha conseguito il dottorato alla
Harvard University.

Sin dai suoi giorni da universitario aveva cominciato a esplorare i Neotropici, concentrandosi particolarmente sulla zona compresa tra il Messico e la Colombia, il Venezuela e to diverse specie, ma ha anche sviluppato la sua filosofia tassonomica, che descrisse dettagliatamente nel suo libro The Orchids.

Natural History and Classification, opera che a tutt’oggi è considerata indispensabile nella ricerca e nella classificazione di nuove specie di orchidee. Non vi è da sorprendersi se vi sono tante specie descritte in suo onore, la maggior parte scoperte proprio da lui; pochi scienziati hanno però il privilegio di avere un genere dedicato a una carriera così illustre e proficua. Encyclia dressleriana, Rodriguezia dressleriana, Govenia dressleriana sono solo alcune delle specie più vistose che portano il suo nome, ma anche Dressleria, un genere appartenente alla sottotribù Catasetinae. Tra i suoi libri più noti, oltre a The
Orchids, ormai tradotto in diverse lingue, ci sono The Genus Encyclia in Mexico, Field Guide to the Orchids of Costa Rica and Panama e Phylogeny and Classification of the Orchid Family, ciascuno considerato opera fondamentale della tassonomia delle Orchidaceae neotropicali.

Tra i suoi ultimi lavori vi è la revisione del genere Epidendrum, un’opera di tassonomia estremamente complessa e di rilevanza sotrica.

Anche se non ho mai avuto l’onore di conoscerlo personalmente, ho avuto il piacere di essere in contatto con il dottor Dressler per due articoli che ha scritto per «Orchid Digest» quando ne ero editor; uno di questi fu la descrizione di una nuova specie di Sobralia del Costa Rica, Sobralia kerryae («Orchid Digest», vol. 62, n° 2, 1998).

 

Articolo: Alejandro Capriles

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*