Paphiopedilum – 4° gruppo

Sintesi

Serra

Serra

Fredda – fredda

Temperatura

Temperatura

Tra i 10°C e i 30°C

Luce

Luce

Molta luce diretta

Umidita'

Umidita'

80%

Acqua

Acqua

Abbondanti

Fertilizzazioni

Fertilizzazioni

Dosi forti

Ventilazione

Ventilazione

 Considerevole

Media e rinvaso

Media e rinvaso

Vaso con terra

Riposo

Riposo

No

Passate con il cursore sulle caselle per girarle e svelarne il contenuto; le caselle piu’ piccole non hanno dei dettagli da svelare

Paphiopedilum lawrenceanum var. hyeanum

4° gruppo, tutte le altre sezioni

In questo gruppo raggruppiamo tutte le altre sezioni e sottosezione del genere. Circa 40 specie fanno parte di questo gruppo. Hanno un ciclo vegetativo abbastanza rapido e a volte possono fiorire, se ben coltivate, due volte l’anno.

Esempi di specie appartenenti a questo gruppo: Paph. lawrenceanu, Paph. tonsum, Paph. callosum, Paph. curtisii.

Temperatura

Abbastanza variabili nel gruppo, ma una temperatura di 15-25° sarà l’ideale.

Paphiopedilum lawrenceanum

Paphiopedilum tonsum cupreum

Luce

Sono piante che amano l’ombra, in natura crescono nel sottobosco. Questo gruppo è al contrario del sottogenere Polyantha, quindi sarà necessaria una ombreggiatura già dal mese di marzo. Specie ideali per una finestra a nord.

Umidità

Una percentuale attorno al 70% sarà ideale, evitare di vaporizzare le foglie con temperature basse e giornate buie, è imperativo che le foglie siano asciutte la sera.

Acqua

Il substrato di questo gruppo dovrà essere mantenuto sempre umido, ma non inzuppato, ed anche un’acqua leggermente calcarea sarà gradita.

Ventilazione

Come per tutti i Paph. una buona ventilazione è indispensabile.

Media e rinvaso

Cambiare il composto tutti gli anni a primavera, ridurre leggermente l’apporto di carbonato di calcio rispetto agli altri gruppi, un PH 6-6,5 sarà l’ideale. E’ anche possibile coltivarli in sfagno a fibra lunga. E’ raccomandabile soprattutto durante le divisioni, per circa sei mesi, per favorire la radicazione.

Paphiopedilum curtisii

La forza di un’associazione sono i soci, se vuoi collaborare con noi per estendere questa scheda o scriverne altre, scrivici pure.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*