Sintesi

Serra

Serra

Luce diretta al 50%

Temperatura

Temperatura

15°C – 30°C

Luce

Luce

Buona dose
30-40000 lux

Mai sotto luce diretta del sole

Umidita'

Umidita'

50%

Acqua

Acqua

Bagnature regolari, a composto asciutto

Fertilizzazioni

Fertilizzazioni

Concimazioni regolari con fertilizzante NPK bilanciato

Ventilazione

Media e rinvaso

Media e rinvaso

Rinvaso annuale

In vaso con corteccia

Riposo

Riposo

Leggero

Passate con il cursore sulle caselle per girarle e svelarne il contenuto; le caselle piu’ piccole non hanno dei dettagli da svelare

Indice dei contenuti

Generalita’

Temperatura

Luce

Umidita’

Acqua

Fertilizzazioni

Media e rinvaso

Generalita'

Questo ibrido si ottiene tramite l’incrocio tra il genere Odontoglossum e il genere Oncidium, la sua abbreviazione è Odcdm.

Molto probabilmente gli ibridi di questo genere sono i più diffusi tra tutti gli intergenerici per le bellissime varietà di colori e forme che si possono ottenere.

Sono orchidee molto robuste che si coltivano facilmente a condizione che, come sempre per tutte le orchidee, che si seguano obbligatoriamente le semplici regole qui esposte.

Odondtocidium hansueli isler

Temperatura

Per quanto riguarda la temperatura ambientale sarebbe il massimo poter offrire una escursione termica tra il giorno e la notte di 10C°; più generalmente si può affermare che il minimo notturno invernale non scenda sotto i 15C° e il massimo diurno estivo non superi i 30C°.

Luce

Per coloro che coltivano in serra devono porre le piante in luce diretta al 50%; per la coltivazione in casa viene consigliata una esposizione al sole per non più di un’ora al mattino; un accorgimento per controllare l’esposizione della pianta è quello di toccare le foglie che non devono essere calde.

Umidita'

La giusta umidità è intorno al 50%; si faccia in modo di avvicinarsi a questo valore come già detto in precedenza; in caso di tempo secco o caldo si possono fare nebulizzazioni durante il mattino per lasciare il tempo di evaporare prima della notte, evitare di nebulizzare alla sera o nelle giornate nuvolose per non incorrere nella crescita batterica.

Odontocidium wildcat jaguar

Odontocidium tiger crow

Acqua

Bagnare a composto quasi asciutto con acqua tiepida fino a che fuoriesca dal fondo, quindi scolare molto bene evitando che si formino residui di acqua nel portavasi.

Fertilizzazioni

Durante l’Inverno diradare un poco le bagnature ricordando che questi ibridi non hanno un vero e proprio riposo invernale, pertanto la fertilizzazione può essere fatta tutto l’anno con dose minima di NPK 20 20 20 con l’esclusione dei mesi più caldi e di quelli più freddi.

Media e rinvaso

Quando la pianta ha una buona crescita potrebbe rendersi necessario il rinvaso ogni anno (cosa comunque consigliata); utilizzare corteccia a pezzatura fine con un quarto di sfagno e sul fondo del vaso mettere corteccia a grossa pezzatura che possa facilitare il drenaggio inoltre non utilizzare vasi troppo grossi, lasciare solo un dito di spazio tra le radici e il bordo del vaso. Un ultimo consiglio, dopo la fioritura tagliare lo stelo fiorifero quando questo sia completamente secco poiché la pianta trae ancora sostanze nutritive finché lo stelo rimane verde.

Odontocidium wildcat

La forza di un’associazione sono i soci, se vuoi collaborare con noi per estendere questa scheda o scriverne altre, scrivici pure.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*