Coelogyne rochussenii

Generale

Trovata in Malesia, Borneo, Java e Sumatra e ad est nelle Filippine in pianura spesso sugli alberi ricoperti da muschio sovrastanti fiumi dal livello del mare ad altitudini fino a 1500 metri. E’ una Coelogyne tropicale, un’orchidea abbastanza comune nelle zone di origine con esemplari spettacolari. Ha steli penduli con oltre 40 bei fiori profumati per stelo, quando è tutta in fiore è davvero uno spettacolo. Anche questa diventa piuttosto grande e deve essere sospesa in un cesto in modo che gli steli possano avere lo spazio per svilupparsi. E’ anche molto adatta ad essere zatterata.

Coltivazione

In inverno queste orchidee le coltivo in serra intermedia/calda con temperature non inferiori ai 18° se non casualmente ed illuminazione artificiale. In estate sono posizionate in giardino all’ombra in zona mediamente luminosa ma senza mai prendere sole diretto. Le temperature diurne superano i 30-35°C e le notturne sono sempre abbastanza elevate.

Bagnature

In inverno il substrato resta costantemente umido anche se le bagnature vengono leggermente ridotte, ma gli pseudobulbi, quelli nuovi in particolare, non devono mai avvizzire. In estate sono molto frequenti 4/5 volte al giorno e abbondanti.

Fertilizzazione

Le fertilizzazioni in primavera/estate sono settimanali con dosi ridotte, ne diluisco circa il 15-20% della quantità prevista a inizio primavera e circa il 30% della quantità prevista nel periodo vegetativo per tornare a ridurlo gradualmente in autunno arrivando in inverno ad una diluizione di circa il 10% della quantità prevista e fertilizzando una sola volta al mese, in quanto non va in riposo.

Umidita'

Intorno a 80%-85% la tengo in prossimità dell’uscita della bocca dell’umidificatore in modo che abbia sempre una umidità abbastanza elevata.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*