Brassolaelia DiPozzi Con Brio

Brassolaelia DiPozzi Con Brio (Brassavola nodosa x Laelia angereri), pianta compatta alta 25-30cm con foglie semicilindriche, riassume in sé le migliori caratteristiche dei genitori, dalla Brassavola nodosa ha ereditato la taglia compatta della pianta, l’aspetto curioso delle foglie, la grandezza e la lunga durata dei fiori, la capacità di rifiorire più volte durante l’arco dell’anno, dalla Laelia angereri la vigoria della piantae soprattutto il brillante colore arancio dei fiori. L’infiorescenza nasce dall’ascella delle foglie e porta 5-8 fiori a forma di stella grandi 8-10cm.

La Brassolaelia DiPozzi Con Brio è stato il mio primo ibrido a essere registrato nelle Sander’s List della Royal Horticular Society, avevo cominciato a seminare orchidee nel 1991, seminavo soprattutto specie botaniche ma avevo fatto anche ibridi, molti con Brassavola nodosa, una delle mie piante preferite. Nel 1996 cominciarono a fiorire le prime semine e fra queste alcuni ibridi, l’amico Franco Pupulin che ancora abitava a Varese (oggi è tra i massimi esperti di orchidee al mondo e vive in Costa Rica) mi consigliò di registrare gli ibridi, passai molte serate con Franco a esaminare i possibili nomi da usare per le registrazioni, decidemmo di utilizzare Di Pozzi seguito da un nome italiano famoso nel mondo, buttammo giù una lista di nomi di città, arte, musica ecc., l’idea era quella di “guardare in faccia” un ibrido e abbinarlo a un nome di quella lista, il primo candidato era l’ibrido Brassavola nodosa x Laelia angereri. Nel 1998 mandammo alla RHS la domanda di registrazione dell’ibrido Brassolaelia Di Pozzi Con Brio, nel giro di pochi giorni ci risposero che i nomi dovevano essere di sole tre parole e ci consigliavano di unire Di e Pozzi in DiPozzi tutto attaccato, per questa ragione da allora ho utilizzato il nome DiPozzi.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*