Orchidee e nuove generazioni

E’ risaputo che il proselitismo è l’obbiettivo principale di ogni associazione per dare ad essa una continuità. Le modalità poi utilizzate per destare interesse ed attirare le persone possono essere molteplici e svariate.

Uno dei modi per poter formare nuovi appassionati in cui si deve investire sulla formazione, è di iniziare a coinvolgere le nuove generazioni di giovani, incoraggiandoli a partecipare ad iniziative culturali associate alle loro materie scolastiche.

Un esempio da citare riguarda una scuola britannica, Writhlinghton School, che ha fondato all’interno un club di appassionati che non solo coltivano appassionatamente le orchidee a scuola ma le propagano da seme per poi una parte venderle in beute e così sovvenzionare altri progetti dell’istituto.

L’associazione tedesca Kurpfalz e.V, di Mannheim ha invece indetto, in concomitanza di una prestigiosa mostra di orchidologia in un castello di epoca barocca, una mostra d’arte competitiva. Il progetto ebbe inizio con il contattare diverse scuole medie della zona, per invitarle a sviluppare assieme il progetto grafico che avevano intitolato:chi dipingerà l’orchidea più bella?

A priori era stata effettuata una ricerca dei soggetti preferiti dagli studenti, attraverso il reperimento di testi, riviste specializzate, internet e per alcuni attingendo da piante fiorite nelle serre di conoscenti o di Garden.

L'ospite d'onore Arnette Schavan

Il progetto è stato ben organizzato ed inserito nel piano scolastico, decidendo supporti, formati, tecniche d’arte da utilizzare. Si è deciso di dare agli studenti libera scelta di soggetto ma con unico vincolo che si potesse riconoscere la forma caratteristica del fiore dell’orchidea, sia poi spontanea o tropicale che si scelga.

I soggetti che parteciparono furono davvero numerosi e al concorso si rivelarono alcuni autentici giovani artisti per la cura dell’impostazione grafica, dei dettagli curati e dell’estro nel combinare forme e colori.

Tutti i soggetti sono stati giudicati da una giuria che al suo interno era composta da insegnanti delle scuole con attinenza alla materia, due coltivatori esperti, pittori e persone con competenza grafica.

Il giudizio espresso teneva conto della qualità artistica del soggetto scelto, dell’armonia delle forme e dei colori, dell’impatto generale. Su 14 classi che parteciparono fu arduo proclamare solamente 3 vincitori fra tutti gli stili che furono analizzati, selezionati ed apprezzati.

I vincitori che sono stati invitati coi loro genitori a partecipare alla cerimonia di apertura con il segretario per la cultura l’ambiente e Sport della regione del Baden Wuttemberg, che premio personalmente i vincitori con un piccolo regalo e un certificato di riconoscimento per il progetto realizzato.

L’evento aveva poi portato un certo coinvolgimento spontaneo degli studenti e dei genitori, stimolando la loro curiosità, l’interesse ad l’approfondimento allo studio e alla ricerca per alcuni.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*